Dolci di Carnevale [Tagliatelle all’arancia]

Oggi sono in tempo! Per questo giovedì grasso, la proposta è un dolce di Carnevale tipico delle tradizione emiliana: le tagliatelle all’arancia. Questo dolce lo faceva sempre mia mamma quando ero piccola quindi ogni volta che lo preparo mi viene tanta nostalgia per i carnevali di quando ero piccina.

La base per queste tagliatelle dolci è l’impasto delle comuni tagliatelle all’uovo; la sfoglia, prima di essere arrotolata e tagliata a rotelle, viene spolverizzata con dello zucchero (io aggiungo anche del miele) e cosparsa di scorza di arancia grattugiata, per poi essere fritta in abbondante olio di semi e cosparsa di zucchero.

 

Ingredienti:

  • 200 g di farina
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • zucchero e miele per il ripieno a piacere
  • scorza di  1 arancia
  • olio di semi per friggere (400 ml circa)

Preparazione:

Per l’impasto, create una buchetta con la farina, rompete le uova e aggiungete un pizzico di sale e il mezzo cucchiaino di lievito. Amalgamate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Una volta preparato l’impasto create una pallina e avvolgetela con della pellicola trasparente. Lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti circa.

Passato il tempo necessario per far assestare l’impasto, stendetelo in una sfoglia sottile (di qualche millimetro di spessore). Stesa la sfoglia, cospargete la pasta con dello zucchero, qualche filo di miele e la scorza dell’arancia. Arrotolate la sfoglia metà per lato, esattamente come fareste per la preparazione delle tagliatelle all’uovo della tradizione emiliana. Tagliate il rotolo ottenuto in strisce di circa 1-1,5 cm di spessore. Lasciate riposare per qualche minuto.

Nel frattempo scaldate l’olio di semi in una pentola fino a portarlo alla temperatura giusta per la frittura. Friggete, a questo punto, le vostre tagliatelle per qualche minuto e successivamente adagiatele in un vassoio ricoperto con della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Infine spolverizzate con dello zucchero bianco a vostro piacimento.

 

 

Lascia un commento